Solvay acquisisce produttore di “precursori” di fibre al carbonio large-tow

4 dicembre 2017
fibre al carbonio large-tow

Acquisizione strategica per Solvay che si appresta a sviluppare un portafoglio di fibre al carbonio large-tow

Solvay ha concluso l’acquisizione di European Carbon Fiber GmbH (ECF), un produttore tedesco di promotori large-tow (50K) di alta qualità per fibre di carbonio da poliacrilonitrile (PAN). Con questa acquisizione, Solvay pone le basi per guidare l’adozione dei materiali compositi nel settore automobilistico, in mercati industriali selezionati, e con l’obiettivo di promuovere l’adozione di ‘large-tow fibers’ in campo aerospaziale.

“L’acquisizione strategica di ECF permette a Solvay di sviluppare un portafoglio di fibre al carbonio large-tow, completando così la gamma già esistente di fibre al carbonio a base pece e PAN, per uso aerospaziale. Questa gamma completa posizionerà Solvay come fornitore strategico nel mercato aerospaziale, in quello automobilistico, e in quello industriale, in fase di forte sviluppo. Grazie a questa acquisizione, Solvay potrà fare leva sulla propria competenza nei polimeri e nella scienza dei materiali per realizzare innovazioni rivoluzionarie nelle fibre al carbonio large-tow,” ha dichiarato Carmelo Lo Faro, Presidente della Global Business Unit (GBU) Composite Materials di Solvay.

L’integrazione verticale nella tecnologia delle fibre al carbonio large-tow permetterà a Solvay di offrire ai propri clienti la sicurezza di un approvvigionamento efficiente nel lungo periodo.

Fonte Solvay

ARTICOLI CORRELATI

Emitech Group, partner autorizzato per la certificazione Sigfox Ready

Emitech Group è l’unico laboratorio francese autorizzato ad eseguire la certificazione Sigfox Ready

supporto reach

REACH: online un supporto alla gestione degli Scenari Espositivi

Federchimica in collaborazione con Enea ha realizzato un documento come supporto per la gestione degli Scenari Espositivi

Urban Mining

Sum 2018: Meno di una settimana all'invio dei lavori!

La scadenza per l'invio dei lavori è prevista per il 31 gennaio