A Lecce si è concluso il Simposio Internazionale ISMSC2019

7 Giugno 2019
ISMSC 2019

Più di 700 ricercatori da 43 paesi si sono ritrovati a Lecce dal 2 al 6 giugno 2019 per confrontarsi sui più recenti studi in occasione del 14mo “International Symposium on Macrocyclic and Supramolecular Chemistry” (ISMSC2019), organizzato dal Politecnico di Milano e dalla Fondazione Politecnico di Milano

 

Il Simposio ha visto come co-organizzatori l’Università del Salento, l’Istituto di Nanotecnologia del CNR, il Centro per le Nanotecnologie Biomolecolari dell’Istituto Italiano di Tecnologia e la Scuola Superiore ISUFI. Coordinatori del Simposio sono stati i Professori Pierangelo Metrangolo, Francesca Baldelli Bombelli e Giancarlo Terraneo. Inoltre, quest’anno, hanno preso parte ai lavori  i Premi Nobel per la chimica 2016 Sir James Fraser Stoddart e Bernard Feringa.

Materiali innovativi e “sostenibili” per applicazioni biomediche ed energie rinnovabili sono il frutto della ricerca nel campo della chimica supramolecolare, alla base delle nanotecnologie chimiche e fisiche e della manipolazione della materia a livello molecolare. Sulle “macchine molecolari”, dispositivi nanometrici costituiti da molecole assemblate e capaci di compiere movimenti come risposta a uno stimolo esterno in modo simile alle macchine macroscopiche, Sir James Fraser Stoddart ha tenuto una conferenza pubblica, il 4 giugno 2019 presso il Grand Hotel Tiziano e dei Congressi.

Il Simposio ISMSC2019 è uno dei più prestigiosi congressi internazionali di chimica, le precedenti edizioni si sono tenute a Shanghai, Cina (2014), Strasburgo, Francia (2015), Seoul, Corea del Sud (2016), Cambridge, UK (2017) e Quebec City, Canada (2018). Hanno partecipato a questa edizione ricercatori di fama internazionale per presentare le loro scoperte scientifiche più recenti, mostrando come la manipolazione della materia su scala nanometrica può portare allo sviluppo di materiali e processi caratterizzati da proprietà e funzioni innovative con impatto in numerosi ambiti tecnologici.

Per i ricercatori, il Simposio è stata  anche occasione per apprezzare edifici di interesse storico e architettonico, cultura e tradizioni locali, specialità enogastronomiche del territorio.

 

© Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

processori Google Cloud

Bayer accelera l'R&D in-silico con i processori Google Cloud

La multinazionale tedesca intende sfruttare la potenza di calcolo ad alte prestazioni di Google Cloud per aumentare l'efficienza nella scoperta,...

Le nuove sfide della meccatronica in Italia

Le nuove sfide della meccatronica in Italia: asset tangibili e intangibili in versione 5.0

Gli Stati Generali della Meccatronica, evento di avvicinamento alla Fiera Internazionale A&T, realizzano la...

Soluzione all-in-one per il monitoraggio di pressione nella lavorazione del plasma

Soluzione all-in-one per il monitoraggio di pressione nella lavorazione del plasma

Il trasmettitore di pressione UPT-2x di WIKA è una soluzione completa che soddisfa i requisiti di...

Share This