Industria 4.0: un’opportunità per ridurre i costi di gestione della sala compressori

2 Marzo 2022
Industria 4.0: un'opportunità per ridurre i costi di gestione della sala compressori

Tra le soluzioni per l’industria 4.0 i sistemi di monitoraggio e controllo intelligente per la sala compressori permettono di ottimizzare la gestione della produzione, fornendo elevati risparmi energetici e maggiore efficienza.

Solo conoscendo a fondo come funziona il proprio impianto di produzione di aria compressa è possibile apportare miglioramenti. Fra gli elementi che concorrono a una maggiore efficienza della sala compressori rientrano i sistemi di monitoraggio e controllo intelligente che, grazie alla loro presenza 24 ore su 24 e 7 giorni su 7, permettono di ottimizzare i consumi riducendo al minimo i costi di esercizio e forniscono informazioni fondamentali per effettuare un servizio di diagnostica predittiva.

 

I dati provenienti dai diversi macchinari sono analizzati per definire e tenere sotto controllo i KPI (Indicatori Chiave di Prestazione), prevedere potenziali problemi, gestire un piano di miglioramento continuo e aumentare l’efficienza energetica del ciclo produttivo. Grazie alla pianificazione degli interventi manutentivi basati sulle reali condizioni di funzionamento dei sistemi, l’abbattimento del rischio di guasto e il conseguente aumento degli indici di disponibilità delle macchine permettono di ridurre sprechi o inefficienze, causati da manutenzioni inefficienti.

In passato la manutenzione sui compressori era regolata da contratti di assistenza standard, che assicuravano visite regolari in base alle ore di lavoro stimate, o assistenza reattiva nel caso di un imprevisto che richiedesse un intervento urgente. Se un problema sfuggiva all’attenzione, poteva causare fastidiose interruzioni della produzione e richiedere tempi di fermo elevati, causando costi imprevisti.

 

Con i sistemi di  monitoraggio e controllo, invece, i dati raccolti sono analizzati in tempo reale e, a fronte di eventi critici, vengono generate notifiche per consentire azioni immediate. Tutto ciò avviene in automatico: i dati vengono raccolti, immagazzinati, analizzati sulla piattaforma online dedicata, che si occupa di inviare periodicamente agli energy manager e ai gestori dell’impianto un’analisi dei consumi energetici conforme alla ISO 50001, lo standard internazionale che regola i sistemi aziendali di gestione dell’energia.

Lo strumento Atlas Copco che consente di monitorare da remoto la sala compressori è Smartlink 2.0:  operativo 24 ore su 24, 7 giorni su 7, da PC, tablet e smartphone assicura una visione completa della produzione di aria compressa, aiutando a prevedere e quindi prevenire potenziali problemi. Optimizer 4.0 è invece dedicato alla gestione della sala compressori: grazie a un algoritmo proprietario automatizza la gestione dei compressori e garantisce in ogni momento la produzione di aria compressa alla massima efficienza energetica.

 

 

Scheda azienda

© Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

Tecnologie per idrogeno pulite: Europa al top nei brevetti

Tecnologie pulite per l'idrogeno: Europa al top nei brevetti

I brevetti sull'idrogeno si spostano verso tecnologie pulite con Europa e Giappone in testa, secondo i risultati di uno studio...

ButanGas con IBM per migliorare performance e disponibilità dei servizi

ButanGas con IBM per migliorare performance e disponibilità dei servizi

La collaborazione di ButanGas ha portato all’adozione della tecnologia IBM Power per aumentare la reattività dei sistemi e migliorare la...

Nuove Barriere ottiche per aree a rischio esplosione

Nuove Barriere ottiche per aree a rischio esplosione

Schmersal propone la nuova famiglia dei dispositivi ATEX EX-SLC/SLG pensata per l'utilizzo in tutte le aree a rischio di esplosione...

Share This