Nasce il primo operatore nazionale nelle attività di bonifiche e global service

30 Marzo 2023
bonifiche

Perfezionata la partnership tra Gruppo Hera ed ACR, che sancisce la nascita del maggiore operatore italiano nel settore delle bonifiche ambientali e nel global service dei rifiuti industriali, con una copertura capillare in tutto il Paese.

 

L’azienda modenese è tra le maggiori realtà italiane nel settore delle bonifiche di siti contaminati, nel trattamento dei rifiuti industriali, nel decommissioning di impianti e, più in generale, nella gestione in situ di grandi clienti leader dell’oil&gas italiano.

 

Il Gruppo Hera, tramite la controllata Herambiente Servizi Industriali (HASI), e A.C.R. di Reggiani Albertino Spa® (ACR) con sede a Mirandola (Mo) hanno perfezionato l’operazione che sancisce la nascita del maggiore operatore italiano nel settore delle bonifiche ambientali e nel global service dei rifiuti industriali, con una copertura capillare in tutto il Paese.

Il closing fa seguito all’accordo vincolante firmato dalle parti lo scorso 7 novembre 2022, con l’acquisizione da parte della multiutility del 60% di ACR e il conferimento nella nuova società di alcune attività di bonifica e global service precedentemente in capo ad HASI. Il restante 40% rimane in capo alla famiglia Reggiani. É stato inoltre nominato il Consiglio di Amministrazione della nuova ACR, in cui Amministratori Delegati restano i fratelli Alberto e Claudio Reggiani.

La partnership con un operatore importante sia a livello locale che nel panorama nazionale consentirà alla multiutility, già leader nel settore ambiente, di rafforzare ulteriormente la propria leadership nel campo delle bonifiche, nel trattamento dei rifiuti industriali, nel decommissioning e nei lavori civili legati all’oil&gas. Il contributo atteso alla crescita del margine operativo lordo consolidato del Gruppo Hera è pari a circa 20 milioni di euro.

Numerosi i punti di forza della nuova ACR, in grado di fornire un servizio altamente performante e capillare in particolare alle aziende con grandi stabilimenti industriali, che necessitano di un operatore qualificato con infrastrutture e competenze nel campo delle bonifiche e nella gestione dei rifiuti.

La nuova realtà costituita oggi integra, infatti, la consolidata strategia multibusiness e l’innovativo parco impiantistico della multiutility con l’esperienza di ACR maturata in 45 anni di attività.

Il Gruppo Hera oggi rappresenta più di cento impianti certificati e all’avanguardia, in grado di trattare ogni tipologia di rifiuto (urbani, industriali e liquidi e solidi), e 1.600 operatori specializzati. Attraverso la controllata HASI tratta ogni anno 1,3 milioni di tonnellate di rifiuti industriali in 18 siti polifunzionali, mentre ACR può vantare un’elevata capacità operativa, il time to market nei servizi, un importante parco macchine e attrezzature, più di 450 dipendenti, una decina di sedi operative in Italia, oltre 100 siti di bonifica attivi e, tra i propri clienti, i maggiori player nel settore oil&gas.

“Per il Gruppo Hera investire in un importante operatore emiliano come ACR è perfettamente in linea con l’orientamento strategico del Gruppo che, con le sue attività, mira a garantire ritorni positivi e benefici economici per i territori, rendendoli sempre più competitivi. Inoltre, in piena continuità con le operazioni già concluse in questi anni” – ha dichiarato il Presidente Esecutivo del Gruppo Hera Tomaso Tommasi di Vignano“la partnership con ACR ci consente di potenziare i servizi ambientali dedicati alle grandi aziende, espandendo la capacità operativa e impiantistica e ampliando la nostra presenza sul territorio nazionale.
In
uno scenario complesso, caratterizzato da carenze infrastrutturali e da un’elevata frammentazione del
settore, oggi le imprese richiedono servizi di gestione integrata dei propri rifiuti industriali. Forti della nostra pluriennale esperienza, con impianti all’avanguardia e personale altamente specializzato, siamo in grado di supportare le aziende con proposte chiavi in mano, con elevati standard di qualità e sicurezza, avanzate anche in termini di economia circolare, per rendere sempre più efficienti e virtuosi i loro processi e aiutarle a raggiungere obiettivi di sostenibilità concreti, misurabili e sempre più sfidanti. Le sinergie che derivano da operazioni come questa porteranno, pertanto, benefici concreti per tutti i nostri clienti business e genereranno ricadute positive anche per i territori serviti”.

“Siamo lieti di entrare a far parte di una realtà come il Gruppo Hera, una tra le maggiori multiutility italiane che però ha mantenuto un forte radicamento sul territorio – hanno commentato i fratelli Alberto e Claudio Reggiani, Amministratori Delegati di A.C.R. di Reggiani Albertino Spa®
“Noi e i nostri collaboratori
riteniamo questa partnership uno step fondamentale per la crescita dell’azienda, che ci consentirà sia di rafforzare la nostra presenza nel core business delle bonifiche sia di entrare nel mondo del global service. Con questa operazione arricchiamo, infatti, le attività del settore ambientale, integrando tutte le competenze necessarie e fondamentali per poter essere annoverati tra i più importanti player a livello nazionale in questi ambiti”.

 

 

Scheda azienda

© Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

mammoet strumenti puliti

Da Mammoet strumenti puliti per l'energia pulita del futuro

L’azienda utilizza SPMT completamente elettrici per movimentare di routine le componenti del dimostratore ITER di fusione nucleare controllata.

oli usati rapporto CONOU

Oli usati, il rapporto di sostenibilità 2023 del CONOU: rigenerazione a 98%, impatto economico +12%

Italia leader nella raccolta e rigenerazione degli oli usati, grazie ad una filiera più che virtuosa, con un tasso di...

Argos ST di Gonzaga

Il Gruppo Argos ST prosegue l’impegno verso la sostenibilità con nuovi Solar Plant

Grazie al supporto di Renantis, nello stabilimento Argos ST di Gonzaga è stato inaugurato un impianto capace di produrre fino...

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano in data 07.02.2017 al n. 60 Editrice Industriale è associata a:
Anes
Assolombarda

IndustryChemistry

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano in data 07.02.2017 al n. 60

Se vuoi diventare nostro inserzionista, dai un’occhiata ai nostri servizi.
Scarica il mediakit per maggiori dettagli in merito.

La nostra certificazione CSST WebAuditing

Editrice Industriale è associata a: Anes  Assolombarda