SCHEMI IDRICI 4.0: confrontarsi per innovare Forti della tradizione, innoviamo il futuro

29 Gennaio 2019
Industry&chemistry

Il tema degli schemi idrici riveste da sempre grande importanza sia da un punto di vista socio-politico che da un punto di vista economico e di mercato

L’obiettivo della mostra-convegno Schemi idrici 4.0: confrontarsi per innovare, che si svolgerà il 28 febbraio 2019, presso la Centrale dell’Acqua, è proprio quello di agevolare un confronto tra attori storici del settore e nuove figure imprenditoriali.

L’articolazione dell’iniziativa in tre sessioni tematiche “movimentazione fluidi e automazione”, “strumentazione e sistemi di controllo” e “digitalizzazione: trasformazione dell’impianto e delle relazioni con l’utente” permette di analizzare le peculiarità della filiera, prestando attenzione al passato e cercando di cogliere le opportunità che può offrire il futuro in termini di innovazione tecnologica e di processo.

La movimentazione dell’acqua – sostiene Maurizio Brancaleoni, Presidente ATI Lombardia e moderatore della prima sessione – è l’azione primaria che si rende possibile grazie alla messa a sistema di componenti di elevato livello tecnologico quali valvole, pompe e sistemi di azionamento. L’automazione ne ha rappresentato un necessario complemento, migliorato nel tempo grazie alla tecnologia dei componenti e dei processi.

La rapida evoluzione delle tecnologie e delle competenze digitali personali degli utenti permettono oggi la digitalizzazione dei processi e sistemi tipici del mondo degli schemi idrici. Tale digitalizzazione – conclude Alberto Gaiga, Amministratore & Founding Partners Intesys e moderatore della terza sessione- se attentamente progettata e governata potrà dare ancora maggior valore alla relazione con tutti gli stakeholder e trasformare dati in informazioni e strumenti di controllo e decisione.

Alla data, l’iniziativa gode del patrocinio di: Commissione Europea, Utilitalia, AquaLab, AIPnD (Associazione Italia Prove non Distruttive), AIS-ISA (Associazione Italiana Strumentisti- ISA Italy Section), ANIE Automazione (Federazione Nazionale Imprese Elettroniche ed Elettrotecniche), ANISGEA (Associazione Nazionale Imprese per i Servizi gas Energia Acqua), ATI Lombardia (Associazione Termotecnica Italiana), OICE (Associazione delle organizzazioni di ingegneria, di architettura e di consulenza tecnico-economica).

ARTICOLI CORRELATI

Gruppo Cap

Verifica del rischio idraulico su un impianto di acque reflue: accordo Hydrodata e Gruppo CAP

Il progetto rientra negli obblighi di legge a seguito delle disposizioni emanate dalla Regione Lombardia per...

Serre verticali

Edifici abbandonati diventano serre verticali

Il progetto si basa sul sistema “Arkeofarm”, creato da ENEA in collaborazione con Idromeccanica Lucchini...

Australia

Emergenza incendi in Australia: bruciati 5 milioni di ettari

Australia ancora nella morsa degli incendi: migliaia di evacuati e 5 milioni di ettari  di vegetazione sono già andati in...

Pin It on Pinterest

Share This