Si alza il sipario su IVS 2024, l’evento globale di riferimento per le valvole industriali e le soluzioni di flow control

29 Aprile 2024
IVS 2024

Continua la crescita dell’Industrial Valve Summit, che tra due settimane richiamerà a Bergamo l’intera supply chain. Previsto un nuovo primato di espositori con oltre 310 adesioni, incrementato grazie a un parterre di imprese estere in grande crescita, ora pari al 20% del totale.

 

IVS – Industrial Valve Summit, il più importante evento internazionale dedicato alle tecnologie delle valvole industriali e alle soluzioni di flow control, promosso da Confindustria Bergamo e Promoberg, si svolgerà a Bergamo dal 14 al 16 maggio 2024.

I lavori avranno inizio nella mattina del 14 maggio con l’apertura anticipata dei padiglioni in anteprima riservata agli espositori, una novità introdotta per generare una preziosa opportunità di interlocuzione tra i protagonisti di IVS 2024.

 

Highlight della giornata è l’inaugurazione del Summit con il convegno di apertura, dove si darà ufficialmente il via all’evento e in cui interverranno istituzioni, ospiti d’onore, decisori ed esperti di alto profilo. Nel pomeriggio prenderà il via l’ampio programma scientifico di IVS. Uno spazio che negli anni si è dimostrato un’agorà dove interpretare il cambiamento e approfondire le ultime innovazioni tecnologiche, individuando e analizzando le sfide del comparto.

Per sostenere lo sviluppo del calendario scientifico, gli organizzatori del Summit hanno realizzato due nuove sale conferenze aggiuntive nel padiglione C. IVS 2024 prevede 52 appuntamenti tra convegni, tavole rotonde, workshop, case study e laboratori, a costituire un piano di oltre il 50% più ampio rispetto ai 34 momenti di approfondimento tecnico di IVS 2022.

Il 15 e 16 maggio la rassegna entrerà nel vivo e i padiglioni apriranno le porte a tutto il pubblico internazionale delle valvole. Venerdì 17, a seguito della due giorni espositiva, si offrirà un’ulteriore occasione di incontro tra le delegazioni straniere presenti in fiera e gli attori della supply chain allargata dell’Oil&Gas, grazie ad operazioni mirate di matchmaking. In occasione dell’edizione 2024, gli organizzatori hanno alimentato la crescita qualitativa, incrementato gli appuntamenti del programma fieristico e arricchito gli eventi collaterali, portando Industrial Valve Summit ad estendersi da una due-giorni espositiva a una vera e propria settimana delle valvole.

La quinta edizione della manifestazione segue di due anni l’appuntamento di IVS 2022 e prosegue nel percorso di crescita che l’ha caratterizzata sin dalla prima edizione. Gli organizzatori del Summit preannunciano numeri record per IVS 2024, a partire dalle aziende presenti in fiera. Gli espositori saranno oltre 310, di cui è in grande sviluppo la componente internazionale, con oltre il 20% di imprese estere. Si prevedono adesioni in crescita anche dal lato dei visitatori, che arriveranno a Bergamo da sempre più Paesi, in rappresentanza di tutti i continenti.

In occasione di IVS 2022, nonostante le limitazioni ai viaggi in vigore in alcune aree del mondo e i delicati scenari globali, il Summit aveva accolto 12.000 visitatori (+12% rispetto al 2019) provenienti da più di 60 Paesi. IVS ha ospitato quasi 300 aziende espositrici (+17% sul 2019), provenienti da 12 Paesi: Italia, Germania, Gran Bretagna, Stati Uniti d’America, Francia, Corea del Sud, Spagna, Paesi Bassi, Belgio, Sudafrica, Turchia e Repubblica Ceca. Dati che hanno raccontato l’affermazione di IVS nel calendario globale, eleggendolo ad appuntamento imprescindibile per tutta la filiera connessa alle valvole industriali e al controllo del flusso.

IVS 2024

Di grande stimolo all’incremento delle presenze internazionali di alto livello sono le sinergie con con ICE (l’Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane), AVR ANIMA (l’Associazione industriale di categoria che rappresenta le aziende italiane del settore valvole e rubinetteria), Confindustria Assafrica & Mediterraneo (la Rappresentanza internazionale di Confindustria che supporta le imprese italiane nel loro percorso crescita in Africa e Medio Oriente) e SACE (Gruppo assicurativo-finanziario direttamente controllato dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, specializzato nel sostegno alle imprese e al tessuto economico nazionale).

Le partnership porteranno in fiera delegazioni internazionali composte da rappresentanti istituzionali, imprenditori, decisori, speakers e operatori specializzati. Gli organizzatori hanno invitato oltre 100 buyers qualificati di end user di standing primario ed EPC internazionali. Un parterre che potrà interfacciarsi con gli operatori dell’intero comparto energetico, dando vita a momenti di scambio e confronto. Inoltre, attraverso la collaborazione operativa con UNIDO ITPO Italy (l’Ufficio italiano per la Promozione Tecnologica e degli Investimenti dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per lo Sviluppo Industriale), IVS conferma la partecipazione di una delegazione di imprenditori e di rappresentanti delle istituzioni dell’Iraq.

Sono state inoltre presentate le anticipazioni dell’Osservatorio IVS-Prometeia The Oil&Gas Valve Industry in Italy 2024, realizzato con il contributo dell’ufficio studi di Confindustria Bergamo. Il nuovo report fotografa lo stato del comparto italiano delle valvole industriali, che si conferma un’eccellenza nel contesto competitivo europeo. Nel 2022, quasi 4 valvole per l’Oil & Gas su 10 prodotte in Europa sono state realizzate in Italia, dove il settore ha sfiorato i 3,0 miliardi di valore della produzione. Il fatturato 2022 del comparto nazionale è salito del 12% rispetto al 2021, ma non ha ancora riagganciato i livelli pre-pandemici.

L’Italia mantiene la leadership del ranking settoriale UE, con oltre 8 punti di vantaggio sulla Germania e oltre 30 sul terzo in classifica (Francia). I numeri sono realizzati all’interno di ecosistema di 139 imprese (oltre il 90% del fatturato è realizzato in un raggio di 100 Km dalla provincia di Bergamo), che occupano oltre 10000 addetti (in crescita rispetto ai 9.300 del 2021).

Nel 2023, l’export delle valvole italiane per l’Oil & Gas è ripreso a crescere a ritmi sostenuti (+5.7% a valore sul 2022), dimostrando un tasso di crescita superiore all’evoluzione del commercio internazionale. Il rimbalzo delle esportazioni è stato trainato dai mercati mediorientali (rappresentano quasi il 19% sul totale dell’export italiano) ed asiatici. Meno performanti le vendite in Europa Occidentale e, soprattutto, Europa Orientale, frenata dagli strascichi delle sanzioni dirette alla Russia. Sono inoltre cresciuti gli investimenti delle imprese che operano nel settore energetico, con incrementi nel settore nell’upstream, nel downstream e nei servizi di trasporto. Un trend positivo che, unitamente allo sviluppo degli investimenti “green”, offre effetti positivi che potranno manifestarsi anche oltre il 2023. Alle imprese valvoliere si presentano opportunità di crescita sia nei settori tradizionali sia in quelli rinnovabili e innovativi, come il Carbon Capture Utilisation and Storage (CCUS) e l’idrogeno. Non mancano tuttavia elementi di incertezza, legati sia a fattori geo-politici sia ai tempi e ai modi della transizione energetica, che rendono più complesse le scelte strategiche (anche di breve termine) delle imprese.

Giovanna Ricuperati, Presidente di Confindustria Bergamo, ha commentato: «Le azioni a supporto delle filiere produttive hanno un’importanza strategica per la nostra Associazione. In questo quadro, IVS 2024 – Industrial Valve Summit conferma anche in questa edizione il suo ruolo trainante, esempio vincente di come sia possibile agire in sinergia per valorizzare il comparto d’eccellenza delle valvole industriali. Si tratta di un appuntamento che, da un lato, sta ampliando il profilo internazionale, come evidenzia anche l’aumento delle delegazioni presenti e, dall’altro, consolida la sua valenza scientifica, con oltre 50 sessioni previste fra tavole rotonde, speech e presentazioni aziendali. Parallelamente si punta a rafforzare i legami con il territorio, come dimostrano anche le due iniziative rivolte ai giovani del programma IVS Young».

Giuseppe Patelli, Presidente di Promoberg, ha commentato: «IVS è il fiore all’occhiello nel percorso di internazionalizzazione della Fiera di Bergamo, con centinaia di imprese e oltre 12mila operatori di altissimo profilo provenienti da tutto il mondo. Siamo onorati nel fare la nostra parte a sostegno dell’economia e della promozione di Bergamo in ambito anche turistico e culturale. Abbiamo incrementato il numero dei giorni, saliti a tre rispetto ai tradizionali due, con la prima giornata dedicata esclusivamente agli espositori, per confrontarsi sui temi caldi del settore e sulla fiera che li vede protagonisti. Oggi il polo espositivo è un grande valore aggiunto, al centro di una delle macroregioni più importanti a livello mondiale e centro nevralgico della mobilità, grazie anche all’aeroporto internazionale BGY che unisce Bergamo con tutta Europa, il Medio Oriente e il Nord Africa. E per il ‘domani’ accogliamo con piacere l’annuncio della proprietà sul raddoppio del polo fieristico, che ci consentirà di sviluppare ulteriormente la crescita del summit».

Francesco Apuzzo, Presidente di Valve Campus, ha affermato: «L’obiettivo del Comitato Scientifico di IVS è sempre stato quello di rendere disponibili contenuti di alto livello per gli addetti del settore e i visitatori che parteciperanno. Quest’anno, presenteremo una serie di sessioni tematiche e workshop interattivi che copriranno le ultime tendenze e sfide del settore, dall’efficienza energetica alle soluzioni per la decarbonizzazione, passando per i nuovi standard e la digitalizzazione dei processi d’impresa. Tra le novità di questa edizione, ci sarà un focus speciale sull’importanza della sostenibilità e dell’introduzione delle Intelligenze Artificiali per sostenere il futuro del settore. Il programma include speaker di prestigio internazionale, case studies e tavole rotonde, oltre alla presentazione di più di 40 paper da parte di autori provenienti da ogni continente».

La nostra redazione ha partecipato alla conferenza stampa di presentazione della quinta edizione di IVS che si è svolta a Milano, presso la Sala Pirelli di Palazzo delle Stelline, con la moderazione di Luca Pandolfi – Project Manager IVS, Confindustria Bergamo. Sono intervenuti Giovanna Ricuperati – Presidente, Confindustria Bergamo, Luciano Patelli – Presidente, Promoberg, Francesco Alfonsi – Direttore ufficio di Milano, ICE Agenzia, Letizia Pizzi – Direttore Generale, Confindustria Assafrica e Mediterrano, Andrea Villa – Vice Presidente AVR/ANIMA, Giuseppe Schirone – Principal, Prometeia, Francesco Apuzzo – Presidente Valve Campus.

© Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

SPS Italia

SPS Italia 2024: un tour nelle tecnologie di oltre 800 espositori

Mancano pochi giorni alla dodicesima edizione di SPS Italia, la fiera dell’automazione e del digitale per l’industria, a Parma dal...

soluzioni mobili MWS

Affrontare le sfide idriche dell'industria: soluzioni mobili contro la carenza d'acqua

Emilio Turchi, di Mobile Water Solutions, approfondisce questa tematica esaminando alcune “soluzioni mobili” per fronteggiare gli stati d’emergenza legati all’approvvigionamento...

Valve Summit

IVS 2024 al fischio di inizio: parte la quinta edizione di Industrial Valve Summit

L’attesa è agli sgoccioli: mancano solo pochi giorni al via della quinta edizione di IVS - Industrial Valve Summit, il...

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano in data 07.02.2017 al n. 60 Editrice Industriale è associata a:
Anes
Assolombarda

IndustryChemistry

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano in data 07.02.2017 al n. 60

Se vuoi diventare nostro inserzionista, dai un’occhiata ai nostri servizi.
Scarica il mediakit per maggiori dettagli in merito.

La nostra certificazione CSST WebAuditing

Editrice Industriale è associata a: Anes  Assolombarda